Show download pdf controls
  • Come proteggiamo le aziende oneste

    Sappiamo che la maggior parte dei proprietari di aziende sono onesti e che condurre un’azienda può essere difficile.

    Sfortunatamente, vi sono aziende che ottengono un vantaggio sleale evitando alcuni dei loro obblighi fiscali e di previdenza sociale. Il nostro obiettivo è proteggere le aziende oneste da questa concorrenza sleale, affrontando il problema delle attività dell’economia in nero.

    L’economia in nero include attività disoneste e criminali che avvengono al di fuori dei sistemi fiscali e normativi o che ne vedono l’utilizzo errato o l’abuso. Alcuni esempi di attività dell’economia in nero sono:

    • mancata dichiarazione di tutti i redditi
    • eccessiva dichiarazione di deduzioni
    • richiesta (o pagamento) di lavoro in contanti per evitare gli obblighi
    • altre attività illegali, come il tabacco di contrabbando, i falsi contratti e le frodi relative all’Australian Business Number (ABN, codice di registrazione aziendale australiano).

    Collaboriamo con le associazioni di settore, i professionisti fiscali e le aziende per comprendere qualsiasi problema essi abbiano. Utilizziamo dati aggiornati provenienti da terzi e analisi dei rischi per identificare chi potrebbe non stare facendo la cosa giusta o chi potrebbe aver bisogno di maggiore aiuto. A seconda di cosa riscontriamo durante le nostre visite, potremmo entrare in contatto con le aziende in una fase successiva per approfondire.

    La nostra comunità non tollera le pratiche sleali. Se notate qualcosa che non sembra a posto, fatecelo sapere e indagheremo.

    Registrazione a una sessione informativa

    Stiamo tenendo sessioni informative e visitando aziende in tutto il paese per aiutare a proteggere le aziende oneste.

    Per registrarvi a una sessione informativa:

    Le nostre visite aziendali

    Durante le nostre visite, discuteremo con le aziende di:

    • tenuta della documentazione e soluzioni di pagamento, registrazioni, dichiarazioni in sospeso, debiti fiscali e obblighi dei datori di lavoro come la previdenza sociale
    • come risolvere gli errori
    • i vantaggi del mantenimento dei dati e dei metodi di pagamento elettronici
    • strumenti ATO e prodotti disponibili ad aiutarvi
    • eventuali altri aiuti di cui abbiate bisogno.

    A seconda di cosa riscontriamo durante le nostre visite, potremmo entrare in contatto con le aziende in una fase successiva per approfondire. Potremmo contattarle telefonicamente, con una lettera o una visita ulteriore, che potrebbe portare a una revisione fiscale.

    Se riscontriamo che un’azienda sta deliberatamente facendo la cosa sbagliata, abbiamo l’obbligo di fare qualcosa.

    Se siete un’azienda e state facendo la cosa giusta, non dovete preoccuparvi.

    Se avete fatto un errore

    Se vi rendete conto di aver fatto un errore o di aver tralasciato qualcosa, è meglio che ci contattiate per primi. Eventuali sanzioni potrebbero essere ridotte, ad esempio se:

    • non ci avete informato di redditi che avete percepito, inclusi i pagamenti in contanti
    • avete dichiarato deduzioni a cui non avevate il diritto
    • avete effettuato qualsiasi altra dichiarazione falsa o fuorviante.

    Se avete bisogno di aiuto nel correggere un errore, potete:

    • contattare il vostro consulente fiscale o BAS
    • telefonare al nostro servizio gratuito di traduzione e interpretariato al 13 14 50.

    Cosa devono fare le aziende

    Tutte le aziende devono:

    • dichiarare tutti i redditi, incluse le vendite in contanti, online, via EFTPOS e con carte di credito e di debito
    • presentare le dichiarazioni dei redditi
    • soddisfare gli obblighi pertinenti al GST, come la registrazione al GST e la presentazione di dichiarazioni di attività aziendale
    • soddisfare gli obblighi dei datori di lavoro se avete dipendenti, come il pagamento della paga minima e della previdenza sociale

    mettere in pratica buone prassi di documentazione: la documentazione deve spiegare tutte le transazioni aziendali, essere per iscritto e in inglese e deve essere conservata per almeno cinque anni.

    Sporgere denuncia

    Se ritenete che qualcuno stia deliberatamente facendo la cosa sbagliata, potete denunciarlo a noi in via riservata.

    Cercate di fornire quanti più dettagli possibile in modo che possiamo essere in grado di valutare appieno le informazioni. Potete sporgere denuncia telefonando al nostro servizio gratuito di traduzione e interpretariato al 13 14 50.

    Ulteriori informazioni sono disponibili in inglese a Protecting honest business

      Last modified: 23 Jul 2019QC 52619